Scopo di questo blog
217
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-217,bridge-core-2.3.5,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-22.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive
Bitania

Questo blog ha lo scopo di raccontare frammenti di una storia, avendo sullo sfondo lo scenario della crisi climatica a cui l’Umanità sta andando incontro.

La storia è puramente frutto di fantasia, ma le situazioni che vi sono narrate appaiono verosimili.

La mobilitazione dei giovani contro l’ottusità che guida ancora le scelte di molti governi fa finalmente sperare in una svolta. I prossimi anni avranno importanza cruciale per intraprendere il giusto percorso verso la sopravvivenza della nostra specie, con il tenore di vita a cui siamo abituati.  Altrimenti potrebbero insorgere catastrofi irreversibili.

Un’antica civiltà, le cui tracce si sono perdute in conseguenza di cambiamenti climatici naturali prima della storia documentata, potrebbe avere avuto a disposizione la chiave per risolvere il problema di vivere in armonia con il proprio ambiente naturale.  Consideriamo l’eventualità che di alcuni popoli e del loro grado di civilizzazione si sia persa memoria.  Il fatto di scoprirne l’esistenza, anche se può mettere in crisi consolidate deduzioni sull’origine della nostra civiltà attuale, deve comunque essere ritenuto un arricchimento culturale.  E può costituire un esempio da imitare.

Gianvico Laneri Lince

“La biblioteca antica di Tadio”

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.