Incendi boschivi in Australia
452
post-template-default,single,single-post,postid-452,single-format-standard,bridge-core-2.3.5,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-22.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive
2 Commenti
  • Silvia
    Pubblicato alle 13:15h, 23 Settembre Rispondi

    Sono ricominciati gli incendi in Sicilia e in California.
    Sarà sempre così tutti gli anni ?

    • GvLL
      Pubblicato alle 11:21h, 28 Settembre Rispondi

      La stagione di fine estate è la più pericolosa per gli incendi. Soprattutto se si è verificato un lungo periodo di siccità. L’innesco degli incendi (quando non è doloso) avviene spesso in seguito alla caduta di fulmini, mentre la loro propagazione e la difficoltà nello spegnimento sono favoriti dall’aridità del sottobosco. La California e le coste del Mar Mediterraneo sono tra le regioni in cui questo fenomeno inevitabilmente si accentuerà. Infatti il clima diviene ogni anno più arido e le rare precipitazione stanno assumendo un carattere prevalentemente torrenziale, caratterizzato da forti scariche elettriche. Dunque si verifica una maggiore probabilità di innesco degli incendi ed è più difficile poi contenerne gli effetti. Purtroppo non c’è da aspettarsi alcuna inversione in questa tendenza, almeno in un periodo dell’ordine di poche decine di anni, anche ammesso di intervenire prontamente con una riduzione delle emissioni di gas serra.

INVIA UN COMMENTO

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.